Messaggio di errore

  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).

Un ponte tra Italia e Giappone

Eliano Fiore si è laureato con ICoN nella sessione autunnale del 2017 con una tesi sull’iconografia del diavolo nel Medioevo, relatrice la prof.ssa Giordana Trovabene dell’Università di Venezia “Ca’ Foscari”. Appassionato di arte e cultura, ci ha raccontato del suo rapporto con i due paesi del suo cuore: Italia e Giappone.

Buongiorno Eliano, cominciamo con qualche informazione in più su di lei. Da dove ci scrive, e quali sono i suoi interessi? Di che cosa si occupa?

Scrivo da Tokyo, capitale del Giappone, dove risiedo ininterrottamente dal 1975. Ho condotto tutti i miei studi precedenti a Roma e con il Consorzio ICoN ho scelto il percorso AMS (Arte, musica e spettacolo) in quanto molto interessato alla cultura italiana in generale e alla storia dell’arte in particolare. Fino a pochi anni fa ero insegnante di italiano ma, ahimé, l’età mi ha estromesso da questa attività ed ora sono in una fase di ricerca e tento di rimettermi in gioco come guida culturale avendo una decisamente buona conoscenza della lingua giapponese (considero pertanto l’attività di guida sia di italiani in Giappone che di giapponesi in Italia).

Qual è la cosa che apprezza di più del paese in cui vive? C’è interesse per la cultura italiana?

Ritengo il Giappone uno dei paesi più “calmi” del mondo dove tutti sono convinti che la collaborazione rende il vivere più facile a tutti. L’interesse per l’Italia esiste ed è fatto antico, ma non sono sicuro che il concetto di cultura sia percepito nello stesso modo. Purtroppo la cultura italiana in Giappone non viene presentata in modo adeguato e spesso in modo dozzinale con “ristoranti italiani” che di conoscenza di tradizione culturale enogastronomica hanno ben poco.

Come ha conosciuto il corso di laurea ICoN, e che cosa l’ha spinta a iscriversi?

Ho trovato cercando, per caso su Internet, un sito che mi fornisse accesso a istituzioni in grado di offrire programmi culturali e mi sono iscritto per “assaporare” un percorso culturale alla mia non giovane età.

Qual è il ricordo che le è rimasto più impresso? E la persona?

Il ricordo più forte è stato quello di incontrare il Prof. Marco Santagata nella sede ICoN di Pisa, ed ero talmente emozionato da non chiedere nemmeno di poter fare una fotografia insieme... peccato! Ma un ringraziamento e un caro ricordo serbo per tutte le persone incontrate, anche virtualmente, durante i tre anni del corso: il Dott. Ianett (supporto tecnico), la Dott.ssa De Renzis (relazioni esterne), La Dott.ssa Barsotti e la Dott.ssa Guerra (segreteria didattica), e la Prof.ssa Maria Giovanna Sarti per la storia dell’arte, la Prof.sa Annunziata Acanfora per la storia del teatro che mi rammarico di non aver potuto conoscere direttamente. Ovviamente la Prof.ssa Giordana Trovabene che con pazienza e saggi consigli mi ha seguito, entusiasmandomi, durante l’elaborazione della tesi. Ma l’elenco certamente non termina qui...

Sappiamo che dopo la laurea la sua formazione non è finita! Che progetti ha?

In effetti, con la laurea, la mia formazione è appena iniziata! Mi sono iscritto al corso di laurea in Storia dell’Arte presso l’Università Roma Tre con l’intenzione di una “specializzazione” in arte paleocristiana e medievale (lamento però la poca organizzazione del sito internet, caotico e poco chiaro... una grande differenza con il sito ICoN che trovo esaustivo). Il mio progetto è quello di poter fungere da ponte culturale tra Italia e Giappone e di diventare (nel minor tempo possibile, vista la non tenera età) una Guida Culturale (per ciò intendo sia Guida Turistica come comunemente concepito, che Guida Enogastronomica e Paesaggistica).

 

Che cosa ci può dire sull’esperienza in e-learning? Quali possono essere ostacoli e vantaggi di questa modalità?

Non è stata la mia prima esperienza. La difficoltà maggiore di questa modalità è l’isolamento, la mancanza di confronto con esperienze di altri. L’ostacolo maggiore, a mio parere, è quello rappresentato dalla mancanza dell’oralità che ritengo sia della massima importanza per coloro i quali, non madrelingua, si accingono a insegnare a “parlare” italiano, ma anche a tutti in fase discente. Il vantaggio è, fuor di dubbio, rappresentato nell’elasticità con la quale si può fruire del materiale didattico (anche se, a volte, le bibliografie non sono aggiornate).

Ha un messaggio per le prossime “matricole” del corso di laurea ICoN? Che consigli darebbe loro?

L’unico messaggio che mi sento in grado di inviare a tutti coloro che si accingono ad un percorso culturale è quello di essere “interattivi” con il mondo della cultura, con i tutori e con tutti coloro che, come ho avuto esperienza, sono sempre pronti ad aiutare.

Categoria notizia: 

Share this post