Messaggio di errore

  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).

La missione di ICoN

Le parole di Alberto Casadei per Patrimonio Italiano TV

Spiegare che cosa facciamo non è sempre facile. Tante iniziative, numerose collaborazioni, un unico filo conduttore: portare la lingua e la cultura italiana all’estero. In collegamento diretto con l’Argentina il presidente di ICoN, Alberto Casadei, risponde alle domande di Ernestina dalla Corte Lucio per Patrimonio Italiano TV, la webtv dedicata agli italiani all'estero. Vi riproponiamo l’intervista in forma scritta, mentre sul sito di Patrimonio Italiano TV è disposizione l’intero servizio. Buona lettura!

D: Ciao a tutti amici, sono Ernestina Dalla Corte Lucio e oggi vi presenteremo un’importante realtà educativa per gli italiani, specialmente per quelli che sono all’estero, giacché la proposta di oggi è: studiare online! Vi faremo conoscere un po’ di più su questo progetto educativo che è già da vent’anni un’importante opportunità di apprendimento che fa arrivare la lingua e la cultura italiana a tutto il mondo. Per raccontarci un po’ di più oggi siamo con il dottor Alberto Casadei, Presidente del Consorzio universitario ICoN, Italian Culture on the Net. Salve dottor Casadei, come sta?

R: Salve, bene! Grazie del collegamento!

Mirko Tavoni - Alberto Casadei - Marco Santagata

Alberto Casadei ha collaborato sin dall’inizio con ICoN. Qui, al centro tra Mirko Tavoni (allora presidente del Consorzio) e Marco Santagata (presidente onorario) alla presentazione del progetto ELLEU (Roma, 2006)

D: Ci può raccontare brevemente cos’è ICoN?

R: ICoN è un consorzio di 15 università italiane che ha come capofila Pisa, infatti vi parlo da questa città. Da oltre vent’anni noi offriamo molto materiale, e in particolare un corso di laurea in lingua e cultura italiana per stranieri, perché la nostra “mission”, come si dice, è quella di dare l’opportunità a chi è all’estero, oppure è nato all’estero, di conoscere meglio la nostra realtà e di potere eventualmente laurearsi con una laurea triennale valida, a tutti gli effetti. Naturalmente abbiamo tante altre cose da presentare: i master, i corsi di italiano, approfondimenti di vario tipo, e la nostra offerta nel tempo si è molto differenziata. Noi abbiamo come realtà soprattutto l’online, ma ci sono tante altre forme, con le università socie, di collaborazione, anche per la possibilità di venire in Italia, se uno vuole proseguire “in presenza” il lavoro. Quindi è una realtà solida e che offre tante opportunità sia per chi è all’estero per motivi personali, sia per chi vuole approfondire la lingua e la cultura italiana, sia per chi vuole addirittura affrontare un corso di laurea italiano.

La prima sessione di laurea ICoN in collegamento Web

La prima sessione di laurea ICoN in collegamento Web (2004)

D: È veramente utile anche perché consideri tutti gli italiani, tutti quelli che, pur non essendo italiani, amano la cultura italiana approfondire i loro studi, avvicinarsi più alla storia, all’arte, alle meraviglie della cultura italiana. Ma immagino che le vostre ricchezze, il vostro patrimonio, avere studenti di tutte le parti del mondo, che provengono da realtà così diverse, che sono a Londra, a Mosca, Argentina, Brasile… quale risposta trovate da parte degli studenti e poi dai vostri laureati?

R: Noi effettivamente in questi anni abbiamo avuto laureati da oltre 60 paesi di tutto il mondo… una realtà molto forte è quella dell’America Meridionale, dell’Argentina in particolare, perché ci sono tante realtà che ricordano l’Italia, e naturalmente il grande bacino degli italiani all’estero è fondamentale per noi. Comunque, i casi più interessanti sono stati proprio gli studenti stranieri che hanno seguito il nostro corso di laurea... oppure dei master, per esempio quello che eroghiamo con l’Università per Stranieri di Siena per approfondire la lingua e la letteratura italiana a scopo didattico, quindi per insegnanti o per chi vuole insegnare. Ciascuno di loro ha portato un pezzo della sua realtà all’interno della cultura italiana. Abbiamo moltissime risposte anche attraverso i social, perché siamo molto presenti sul Web, e qui spesso i nostri laureati o i nostri studenti offrono delle “notizie” su come la lingua e la cultura italiana sono vissuti in un determinato paese, quali interazioni ci sono, e tutto questo naturalmente crea per gli italiani all’estero, per tutto il nostro grande bacino di utenza, un valore aggiunto. Cioè, con il Web e con Internet si crea anche una comunità virtuale che, nel caso nostro, nel caso di ICoN, è forte e mette insieme tante realtà diverse. Quindi in questo senso è un valore aggiunto per la diffusione della lingua e della cultura italiana.

Una studentessa dal Venezuela in visita a ICoN

Una studentessa dal Venezuela in visita a ICoN (2019)

D: È stupendo, sinceramente… quale sarebbe il vostro più grande orgoglio, la vostra più grande soddisfazione?

R: Beh, siamo stati orgogliosi quando i nostri primi laureati sono stati premiati al Quirinale dall’allora presidente Ciampi perché questa realtà, che era nata come una sfida alla fine degli anni ‘90 del secolo scorso, era diventata adulta: nel giro di pochi anni aveva laureato delle persone nei vari paesi del mondo e addirittura un Presidente della Repubblica aveva ritenuto giusto consegnare personalmente i primi diplomi di laurea. Ora i laureati sono quasi 400, abbiamo molte persone che continuano a seguire le nostre realtà e questo ci rende orgogliosi. Riceviamo ottimi giudizi per esempio su un’altra nostra punta di diamante, il Master in Traduzione specialistica dall’inglese verso l’italiano per settori tecnici, e naturalmente questo è un altro settore importante. Poi abbiamo operato molto con il Ministero degli Esteri, il MAECI, per riuscire a dare ottime proposte per l’aggiornamento degli insegnanti e in questo abbiamo avuto sempre ottimi risultati quindi il nostro orgoglio è dato, diciamo, dai risultati che riusciamo a dare un po’ a tutti i nostri utenti.

La consegna dei primi diplomi di laurea al Quirinale

La consegna dei primi diplomi di laurea al Quirinale (2004)

D: Ecco, ho visto che siete particolarmente interessati alla didattica digitale, no? E che preparate i docenti per questo tipo di didattica. Avete qualche indirizzo puntuale per la formazione dei docenti?

R: Dunque, noi organizziamo ogni anno a seconda delle richieste, per esempio, degli enti gestori (e di tante realtà che assieme al MAECI collaborano per la formazione) le attività con gli insegnanti. Abbiamo realizzato molti corsi già negli anni passati e molti altri li vogliamo realizzare, abbiamo diverse proposte… e a questo punto comincia a diventare importante anche la possibilità di offrire delle borse di studio a molti dei nostri laureati perché chiaramente dopo la laurea (e durante la laurea) è importante avere un supporto economico. Questo non sempre avviene, e ci dispiace, perché alle volte persone che avrebbero veramente desiderio o di aggiornarsi o di seguire corsi per ragioni economiche non riescono a farlo. Noi offriamo molte borse di studio, per esempio per il corso di laurea, che adesso ricomincerà con una nuova edizione a febbraio (per le iscrizioni) e a marzo (per l’inizio delle lezioni), e naturalmente invitiamo tutti a guardare alla possibilità di ottenere borse di studio. Però - e questo è importante - quello che offriamo è soprattutto l’approfondimento della lingua e della cultura italiana in un modo fruibile per tutti, perché con l’online si riesce molto spesso ad avere la possibilità di studiare anche se si è lavoratori, anche se si è già impegnati in un lavoro “ufficiale” come l’insegnante (ma anche altri), e questo naturalmente è uno dei vantaggi che noi offriamo a tutto il nostro pubblico.

Una sessione di laurea ICoN in collegamento Web oggi

Una sessione di laurea ICoN in collegamento Web oggi (2018)

D: Dottor Casadei, dopo la laurea triennale avete la possibilità di segnalare agli studenti anche una laurea magistrale?

R: Sì, abbiamo questa possibilità, non è ICoN in questo caso direttamente ma, proprio perché ICoN offre anche un supporto attraverso le sue 15 università consorziate, da marzo cominceremo a segnalare le lauree magistrali più adatte a chi vuole proseguire gli studi e avere ulteriori informazioni su un livello ancora più alto di studio nell'ordinamento italiano. Possiamo già segnalare per esempio che, a breve, sul nostro sito ci saranno informazioni su una laurea blended, quindi “mista”, un po’ in presenza un po’ online, offerta dall’Università di Tor Vergata che, appunto, è socia del Consorzio.

Le università socie del Consorzio

Le università socie del Consorzio (2020)

D: Adesso, dal suo punto di vista, non solo come presidente ICoN ma anche le chiedo come professore universitario, ricercatore e scrittore: voi pensate sia importante che i cittadini italiani nati all’estero debbano avere una conoscenza della lingua italiana certificata, come infatti adesso è d’obbligo per chi fa richiesta di naturalizzazione per matrimonio?

R: Mah, dunque, il problema della certificazione è molto importante ed è legato ad accordi internazionali. Naturalmente noi collaboriamo con tutti gli enti certificatori, anche se come ICoN non siamo direttamente coinvolti nella certificazione della lingua, ma appunto seguiamo e sosteniamo i progetti che possano favorire questa conoscenza della lingua e poi certificata nei modi più corretti, a livello universitario e di associazioni. Naturalmente è un problema anche politico, purtroppo sarebbe necessario un sostegno maggiore a questi enti che devono poi certificare la conoscenza, e per quanto riguarda ICoN noi abbiamo messo e metteremo sempre a disposizione agli enti che ce lo chiedono i nostri corsi di lingua italiana online, che possono integrarsi con quelli in presenza. Riteniamo che sia necessario andare verso un’idea anche condivisa di cosiddetto blended, cioè attività in presenza e attività online che si integrano ormai molto bene.

Le università socie del Consorzio

La ricerca continua! Elisa Bianchi, settore ICoN Lingua, al convegno Innovation in Language Learning(Firenze, 2018)

D: Veramente stupendo! La ringrazio tanto dottor Casadei, è stato un piacere e speriamo di rivederla con delle novità per i nostri amici di Patrimonio Italiano TV!

R: Grazie a voi, grazie davvero!

Share this post