Messaggio di errore

  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 324 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).
  • Notice: Undefined index: href in icon_navbar_get_language_links() (linea 326 di /var/www/www.italicon.education/htdocs/sites/all/modules/icon_navbar/icon_navbar.module).

ICoN, ritrovare l’italiano in Sud Africa

Sonia Iacoangeli racconta lo studio via Internet

Sonia Iacoangeli ha lasciato l’Italia insieme al marito quasi dieci anni fa e, dopo alcuni anni in Europa divisi tra la Bulgaria e la Repubblica Ceca, la coppia ha scelto di trasferirsi in Sud Africa. Dal più lontano paese del continente nero Sonia ha iniziato a frequentare il corso di laurea triennale in Lingua e cultura italiana erogato dal Consorzio ICoN. Un modo per riavvicinarsi alle proprie radici.

«Ho molte passioni ed interessi, prima tra tutte la danza classica, che ancora pratico» racconta Sonia. «Anche la lettura e la scrittura sono parti importanti della mia quotidianità e del mio modo di sentirmi parte integrante del mondo che mi circonda, di questa “mia” Africa che non smette mai di stupire e insegnare».

Quali sono oggi i tuoi personali legami con l’Italia? Trovi elementi della cultura italiana anche in Sud Africa?
I miei rapporti con l’Italia sono continui e profondamente radicati, soprattutto in riferimento agli affetti più cari e a tutte le persone che ho lasciato quando ho deciso di partire. Qui a Pretoria, ma forse sarebbe più corretto dire in Sud Africa in generale, c’è molto interesse per tutto ciò che è italiano: dagli aspetti culturali e storici a quelli artistici o sportivi, fino all’immancabile passione per la nostra tradizione culinaria. Tutto il Made in Italy è apprezzato e imitato. Le scuole Montessoriane, per esempio, godono di grande prestigio e molti sudafricani scelgono di mandare i loro figli in queste scuole di tradizione italiana. In Sud Africa anche molti adulti scelgono di frequentare dei corsi di italiano, molto spesso infatti alle lezioni più tradizionali, strettamente legate allo studio della lingua e della grammatica, vengono affiancate letture e discussioni, proiezioni di film e incontri culinari tra studenti e insegnante che facilitano l’incontro tra culture in un clima stimolante e creativo che qui in Sudafrica attrae davvero studenti di ogni età.

Cosa ti ha portato a iscriverti al corso di laurea triennale erogato via Internet da ICoN? Hai già affrontato esperienze di e-learning o è la tua prima volta?
Quando ancora vivevo in Italia iniziai un corso con un’università telematica a Roma ma l’esperienza durò pochi mesi causa trasferimento all’estero e l’impossibilità, da parte mia, di poter rientrare ogni volta in Italia per svolgere gli esami. Per questo motivo sono molto grata ad ICoN, da qui ho la possibilità di trovare una sede vicina e dare i miei esami senza essere costretta a tornare in Italia. I ritmi di studio sono molto intensi, ma li ho adattati e personalizzati in base alle mie esigenze. A ogni inizio semestre mi creo un calendario di studio valutando il programma dei professori e delle materie che intendo preparare. Nonostante i tanti impegni familiari e lavorativi riesco ad organizzare bene il mio tempo e a superare con soddisfazione tutti gli esami preparati.

Che curriculum hai scelto per questa laurea?
Per questo corso di laurea ho scelto l’indirizzo didattico-linguistico e sono molto soddisfatta delle conoscenze finora acquisite e del programma di studio. Qui in Sud Africa, a Pretoria, mi occupo dell’insegnamento della lingua italiana e questo corso mi sta offrendo la possibilità di poter raggiungere più alte competenze in ambito linguistico così da poter essere un’insegnante più preparata per i miei studenti. Credo sia importante per tutti gli italiani all’estero continuare a studiare la lingua italiana e a diffonderla nei tanti paesi in cui viviamo. Per i nostri figli e per le generazioni che verranno la lingua italiana rappresenta e rappresenterà sempre un legame fondamentale con la cultura del nostro paese. Parlare una lingua significa non solo essere in grado di comunicare attraverso la parola, ma ci permette di comprendere nel profondo un popolo ed il suo modo di concepire e vedere il mondo.

Per il corso di laurea ICoN è prevista sia la modalità in autoapprendimento che quella con tutorato. Quale hai scelto, e come ti trovi?
Fin dall’inizio del mio percorso ho scelto la modalità con tutore e anche quest’anno ho confermato la mia scelta, perché mi trovo molto bene e perché il dialogo e il supporto continuo dei professori mi aiuta a procedere più speditamente verso il mio obiettivo. Inoltre le discussioni di classe con gli altri studenti, le esercitazioni scritte, le correzioni dei tutor ed i loro suggerimenti, mi permettono di capire dove è necessario migliorare, e di approfondire vari aspetti delle materie oggetto di studio. È anche grazie ai miei tutori se ho raggiunto, almeno fino ad oggi, risultati molto soddisfacenti. Devo dire inoltre che avere una sede dove poter serenamente pianificare le date degli esami con il responsabile del posto, supportata anche dal responsabile ICoN, mi aiuta a vivere con tranquillità il “fatidico” momento e ad affrontare la prova scritta nel migliore dei modi.

Share this post