Registrazione

Login

A febbraio nuova edizione della aule virtuali ICoN per lo studio dell'italiano

Dal 7 febbraio si aprono 5 nuove aule virtuali ICoN per lo studio dell’italiano. Saranno frequentate da discendenti di emigrati di origine trentina, residenti all’estero, vincitori di un bando della Provincia autonoma di Trento.

Dal 2003 la Provincia autonoma di Trento assegna licenze annuali per il corso di italiano on line, di livello A1, prodotto da ICoN; gli studenti di origine trentina che hanno beneficiato di questa opportunità sono ad oggi circa quasi 850, provenienti da vari Paesi (in particolare Brasile, Argentina, Stati Uniti). Coloro che superano il primo livello negli anni successivi possono frequentare anche A2 e B1, sempre grazie alla Provincia di Trento, che consente quindi a studenti interessati e motivati di completare un percorso di studio triennale della lingua italiana.

Le classi virtuali sono gestite da tutori ICoN esperti nell’insegnamento a stranieri in modalità e-learning e seguono un percorso di studio progressivo. Gli studenti svolgono esercizi, interagiscono in forma scritta con i compagni di corso e con il tutore e hanno anche a disposizione un’aula sincrona, dove possono comunicare oralmente in italiano con il tutore e con gli altri corsisti.

“Siamo molto fieri della nostra collaborazione con il Consorzio ICoN”- dice Lorenza Fracalossi, referente presso l'Ufficio Emigrazione della Provincia autonoma di Trento- “Tra i discendenti degli emigrati trentini all'estero c'è un forte interesse verso la lingua e la cultura italiana, che si trasmette di generazione in generazione. Con i corsi di italiano online diamo la possibilità a tutti di avvicinarsi alla nostra bella lingua, attraverso un insegnamento di qualità. I nostri studenti non hanno età... ci sono ragazzi di 15 anni e signori che hanno superato gli 80. Il valore aggiunto sono le classi virtuali che permettono ai partecipanti di conoscersi tra loro, creando nuove relazioni e rafforzando così la rete del "MondoTrentino".

Un’esperienza che gli studenti giudicano molto positiva. Dice Teresa Graciela Buendía Fadanelli, che studia l’italiano dal Messico e ha già superato i due primi livelli: “ All'inizio del primo livello del Corso di Lingua Italiana, pensavo che soltanto i giovani avrebbero potuto fare questi corsi, ma non è così. Adesso, mi hanno accettato nel livello B1, dopo aver fatto A1 ed A2, e per questo sono molto felice. I corsi sono molto attivi, gradevoli e divertenti. Ho avuto professori molto piacevoli e molto pazienti. Penso sia veramente importante approfittare dell’opportunità delle borse di studio che generosamente ci da’ la Provincia di Trento”.

Categoria notizia: 

Share this post